VI

 
 
 
 
Frammenti di urla fratricide
rinchiuse in una scatola.
 Il metallo sigilla sotto
il coperchio una quieta
 
disperazione che esplode
in sospiri e scuote le
 membra.Costumi carnevaleschi
sfilano, a frotte, alla festa
 
del Disordine, mentre la notte
avanza con le sue puttane,
ebbre di desiderio.
 
E’ la vita, in apnea, che geme.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...