VII

 
 
Seduto all’ombra di un
sicomoro immagino i passi
macilenti di malcapitati
 
viandanti, viaggiatori dell’
essere, buffi martiri
dell’alienazione urbana.
 
Cosmopolita è l’amor
mio, che in una sera
di luglio riflette la
 
luce, fioca, di novembre.
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...