Atrhur Rimbaud – Veglie

E’ il riposo luminoso, né febbre, né languore, sul letto o sul prato.
E’ l’amico né ardente né debole. L’amico.
E’ l’amata né tormentosa né tormentata. L’amata.
L’aria e il mondo non cercati. La vita.
– Era dunque questo?
– E il sogno rinfresca.
 
(Tratto dalle Illuminazioni, trad. I. Margoni)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...